lunedì 16 gennaio | 21:14
pubblicato il 27/dic/2013 11:06

Crisi: Confindustria-SRM, al Sud persi 43 mld di Pil e 600mila occupati

Crisi: Confindustria-SRM, al Sud persi 43 mld di Pil e 600mila occupati

(ASCA) - Roma, 27 dic - Il Mezzogiorno, al termine del sesto anno consecutivo di crisi, ha bruciato una fetta significativa della propria ricchezza: tenendo conto delle stime per il 2013, saranno 43,7 i miliardi di euro di Pil perduti dall'economia meridionale tra il 2007 e il 2013.

Questi i dati pubblicati nel volume ''Check-up Mezzogiorno'' da Confindustria e Studi e Ricerche per il Mezzogiorno. In particolare, nei primi nove mesi del 2013, quasi 100 mila imprese meridionali hanno cessato la loro attivita', ad un ritmo di 366 cessazioni al giorno: ben 2.527 sono le aziende fallite.

Confrontando, invece, aperture e cessazioni dal 2007 al 2013, si sono ''perse'' circa 30.000 imprese, di cui circa 15 mila solo nei primi 9 mesi del 2013. Inoltre, prosegue lo studio, se alcuni segnali indicano che la caduta imposta dalla crisi inizia a rallentare, non si arresta il calo degli occupati. A fine 2013, si stimano infatti oltre 600 mila occupati in meno rispetto al 2007; questo numero e' quasi raddoppiato nell'ultimo anno. La disoccupazione ha raggiunto il 19,8%, quella giovanile interessa ormai un giovane su due.

''Se i timidi segnali di crescita che si iniziano ad osservare - spiegano gli industriali - a fine 2013 verranno confermati, il vero pericolo e' che si possa produrre nel 2014 una debole ''ripresa senza occupazione'', in cui i posti di lavoro creati non sono sufficienti a compensare quelli perduti per effetto della ristrutturazione in atto. Cio' rende urgente un cambio di passo nel generale orientamento delle politiche economiche del Paese e, in particolare, delle politiche di sviluppo per il Mezzogiorno''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Luxottica
Luxottica ed Essilor verso fusione, Luxottica vola in borsa (+13%)
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Fca
Fca, Berlino: richiamare Jeep Renegade, Fiat 500 e Doblò
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
L'Italia difende Fca dalle accuse tedesche: le sue auto sono in regola
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello