sabato 03 dicembre | 01:21
pubblicato il 14/mag/2013 12:00

Crisi/ Confesercenti:Un 2013 nero con -42mila negozi,-13 mld euro

Aumentate difficoltà Pmi, bruciati redditi e lavoro

Crisi/ Confesercenti:Un 2013 nero con -42mila negozi,-13 mld euro

Roma, 14 mag. (askanews) - Un 2013 nero con 42mila negozi chiusi e 13 miliardi di euro persi. E' questa la stima di Confesercenti diffusa in occasione della campagna 'Liberaladomenica' che punta a stoppare la liberalizzazione delle aperture domenicali che, secondo l'associazione, ha favorito solo la grande distribuzione e penalizzato le Pmi del commercio. Questa "interminabile crisi" economica "ha aumentato le difficoltà delle Pmi del commercio ed ha bruciato redditi e lavoro, con un esito drammatico sul versante delle chiusure: la nostra previsione, per il 2013, è di un saldo negativo di 42 mila unità", ha spiegato il presidente Marco Venturi, il quale ha aggiunto che "va considerato in questo contesto la forte caduta della spesa delle famiglie: un calo di circa 40 miliardi nel 2012, cui quest'anno potrebbero aggiungersi altri 13 miliardi persi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Eni
Eni: cessato allarme incendio nella raffineria di Sannazzaro
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari