domenica 19 febbraio | 15:32
pubblicato il 14/set/2013 11:02

Crisi: Confesercenti, per superarla interventi radicali spesa pubblica

(ASCA) - Perugia, 14 set - ''Per avviare una ripresa dell'economia duratura e significativa, non puo' arrivare da piccoli aggiustamenti fiscali; se non incidiamo profondamente e radicalmente sulla spesa pubblica, con una forte azione di semplificazione istituzionale ed organizzativa dello Stato, non ne verremo fuori''. Cosi' Marco Venturi, Presidente di Confesercenti nella relazione che ha aperto il 13esimo meeting annuale della Confederazione. ''La Corte dei Conti ha denunciato la nascita di migliaia di societa' controllate dagli Enti Locali, con moltiplicazioni di competenze, sovrapposizioni di funzioni e sprechi mostruosi. Queste societa' occupano 255.000 persone, hanno 38.000 consiglieri di amministrazione, alti dirigenti, revisori contabili. Ma quanti handicap - ha insistito - devono sopportare le piccole e medie imprese italiane? Cosa aspettiamo per diventare un Paese normale? E se a questo aggiungiamo le mancate riforme, come quelle dei servizi pubblici e dell'energia, che conclusione dobbiamo trarre?''.

pg/vlm/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia