lunedì 23 gennaio | 05:55
pubblicato il 15/set/2012 11:20

Crisi/ Confesercenti: 2013 sarà negativo, crescita è vera sfida

"Rischio chiusura migliaia imprese e perdita posti lavoro"

Crisi/ Confesercenti: 2013 sarà negativo, crescita è vera sfida

San Martino in Campo (Perugia), 15 set. (askanews) - Le previsioni per il 2013 "sono tutt'altro che tranquillizzanti con Pil, consumi e occupazione in territorio negativo". Lo ha detto il presidente di Confesercenti, Marco Venturi, aprendo il meeting dell'associazione a San Martino in Campo. "Se con l'azione del Governo e il senso di responsabilità delle parti sociali abbiamo evitato il default dell'Italia - ha proseguito - l'anno prossimo impone una sfida comune a tutti, Governo, partiti, forze sociali: trasformare quei segni meno in segni positivi a partire dal -0,4% del Pil. La crescita è la vera priorità". Venturi ha sottolineato che senza la crescita "potremo avere singole imprese di successo, ma il paese non crescerà e assisteremo ancora alla chiusura di migliaia di imprese e alla perdita di tanti posti di lavoro".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4