lunedì 05 dicembre | 14:01
pubblicato il 18/apr/2012 12:04

Crisi/ Confcommercio:In 2012 consumi giù, mai così da dopoguerra

In 2008-2012 Pil pro-capite -4,4%

Crisi/ Confcommercio:In 2012 consumi giù, mai così da dopoguerra

Roma, 18 apr. (askanews) - La crisi picchia sui consumi che registrano il livello più basso dal dopoguerra. Lo ha detto il direttore del Centro studi di Confcommercio, Mariano Bella, presentando i risultati dell'outlook Censis-Confcommercio di marzo 2012. "In termini di consumi pro-capite - ha sottolineato - il 2012 sarà l'anno peggiore dal dopoguerra ad oggi con un calo del 3,2%. Un calo che non ha precedenti nella storia della Repubblica dovuto anche al prospettato aumento dell'Iva. In termini reali i consumi caleranno del 2,7%". Per quanto riguarda il Pil pro-capite, ha aggiunto, "nel quinquennio 2008-2012 la riduzione è stata del 4,4% inferiore solo a quello registrato nel 1943-47".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Pil
Pil, Istat: verso stabilizzazione ritmo di crescita dell'economia
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari