giovedì 23 febbraio | 10:24
pubblicato il 24/feb/2014 09:36

Crisi: Confcommercio, terziario possibile 'antidoto'

Crisi: Confcommercio, terziario possibile 'antidoto'

(ASCA) - Roma, 24 feb 2014 - Le imprese del terziario possono essere un possibile ''antidoto'' alla crisi. E' quanto emerge dai principali risultati del primo numero dell'Osservatorio sulla demografia delle imprese realizzato dall'Ufficio Studi Confcommercio, strumento di analisi quadrimestrale per fare il punto sui cambiamenti nella struttura produttiva del terziario di mercato attraverso il monitoraggio dei flussi delle iscrizioni e delle cancellazioni di imprese presso gli uffici delle Camere di Commercio.

Difatti, spiega l'Ufficio studi, nonostante la crisi abbia colpito pesantemente la nostra economia, negli ultimi due anni il terziario di mercato ha ''ridotto le perdite'' con un saldo negativo complessivo tra aperture e chiusure di imprese passato da -102 mila unita' del 2012 a -96 mila unita' nel 2013: dato che evidenzia la capacita' di questo comparto a ''tenere'' anche nei momenti di crisi e a favorire l'avvio di nuove attivita' come, peraltro, confermato dal numero di nuove iscrizioni aumentate di 9.300 unita' tra il 2012 e il 2013.

All'interno dei servizi di mercato, nello stesso periodo, il commercio al dettaglio e le attivita' di alloggio e ristorazione hanno registrato comunque un peggioramento del saldo, anche a causa del forte calo dei consumi, mentre il commercio ambulante ha visto un modesto incremento di imprese, seppur solo nel 2012.

A livello territoriale, la riduzione dello stock di imprese di questi settori, tra il 2012 e il 2013, ha interessato tutte le regioni. in particolare il Nord-Ovest dove spiccano la Lombardia (con un saldo negativo pari a -15.844 imprese) e il Piemonte (-9.102); il Mezzogiorno risulta l'unica delle macroaree a registrare un saldo negativo in peggioramento rispetto all'anno scorso.

com-sen/ Questi, in sintesi, i principali risultati che emergono dal primo numero dell'Osservatorio sulla demografia delle imprese realizzato dall'Ufficio Studi Confcommercio, strumento di analisi quadrimestrale per fare il punto sui cambiamenti nella struttura produttiva del terziario di mercato attraverso il monitoraggio dei flussi delle iscrizioni e delle cancellazioni di imprese presso gli uffici delle Camere di Commercio.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, Uilt: pronti a nuovi scioperi, domani confermato
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Intesa Sp
Intesa Sp, Gros-Pietro: Generali non ha chiesto ingresso in Cda
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
150 ettari oliveto sul mare a Menfi, prende vita progetto Planeta
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Una legge per istituire la Giornata del risparmio energetico
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
A Tallinn in Estonia un robot fattorino fa consegne a domicilio
TechnoFun
La Cina leader nel mondo delle app per abbellire i selfie
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech