mercoledì 22 febbraio | 15:24
pubblicato il 09/apr/2013 18:42

Crisi: Confcommercio, da riduzione potere d'acquisto pessime prospettive

(ASCA) - Roma, 9 apr - ''La riduzione del potere d'acquisto delle famiglie registrato nel 2012, non solo e' il peggior dato degli ultimi 30 anni, ma ha anche portato a cinque gli anni consecutivi di riduzione del reddito disponibile reale e questo spiega abbondantemente la riduzione rilevata sul versante dei consumi nel 2012, nonostante le famiglie abbiano aumentato la propensione al consumo salita ad oltre il 92%''.

Questo il commento dell'Ufficio Studi Confcommercio ai dati Istat di oggi su reddito e potere di acquisto.

''A questo - aggiunge Confcommercio - va aggiunta la chiara indicazione derivante dal dato del quarto trimestre 2012 (-5,4% su base annua, il peggiore da quando sono disponibili i dati trimestrali sul reddito) che non lascia spazio ad ipotesi di miglioramento del trend dei consumi nel breve periodo''.

red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Intesa Sp
Intesa Sp, Gros-Pietro: Generali non ha chiesto ingresso in Cda
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Accordo Asi-Cmsa per esperimenti su stazione spaziale cinese
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%