lunedì 05 dicembre | 03:28
pubblicato il 11/giu/2013 10:30

Crisi: Confartigianato a Letta, miracoli no ma cose concrete si'

(ASCA) - Roma, 11 giu - ''Oggi deve tornare il tempo della responsabilita', la responsabilita' di chi ha il compito di guidare il Paese, in modo consapevole e rispettoso del mandato assunto nei confronti degli italiani''. Lo ha detto il presidente di Confartigianato, Giorgio Merletti, nella sua relazione all'assemblea annuale, che, rivolgendosi al premier Enrico Letta, gli ha chiesto, non miracoli, ma cose concrete.

''Non si fanno miracoli, ha detto qualche giorno fa il Presidente del Consiglio Enrico Letta - ha proseguito Merletti -. Miracoli no. Cose concrete, pero' si', bisogna farle! Subito e avendo ben chiara la direzione in cui far muovere il Paese''.

''Noi apprezziamo molte delle cose che sono state inserite nel programma di Governo. Ma le apprezzeremo ancora di piu' se saranno realizzate - ha poi detto il presidente di Confartigianato -! Un passo importante, in questo senso, e' stato compiuto con il decreto legge sulle ristrutturazioni che da' slancio alle imprese della filiera dell'edilizia, dell'installazione di impianti e dell'arredo: tra le piu' colpite dalla crisi''.

sen/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari