giovedì 23 febbraio | 18:15
pubblicato il 13/nov/2013 14:36

Crisi: Commissione Ue, in Italia serve riforma fisco organica

Crisi: Commissione Ue, in Italia serve riforma fisco organica

(ASCA) - Bruxelles, 13 nov - La Commissione europea critica l'Italia per l'assenza di una riforma fiscale. Nel nostro paese ''la riforma del sistema fiscale rimane frammentaria'', si legge nel documento relativo all'analisi annuale sulla crescita, presentato oggi a Bruxelles. ''Nel 2013 la tassa sulla prima casa e' stata dimezzata e nel 2014 dovrebbe essere sostituita da una nuova tassa locale sui servizi'', ma l'Italia deve fare in modo che la nuova tassa sia ''definita in modo appropriato''. Secondo l'esecutivo comunitario ''la definizione appropriata della nuova tassa e la revisione dei valori catastali saranno fattori critici per l'equita' della tassa sulla proprieta' e per l'efficienza del sistema fiscale''.

Inoltre, continua l'analisi della Commissione Ue, ''nonostante le azioni annunciate per il 2014 e quelle annunciate in precedenza, le tasse sul lavoro e i capitali rimane elevata''. bne/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Generali
Generali,de Courtois: da estero e Cina 60% risultati e cresceranno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech