martedì 28 febbraio | 04:05
pubblicato il 04/lug/2013 09:34

Crisi: Coldiretti, 8 italiani su 10 cercano prodotti 100% Made in Italy

(ASCA) - Roma, 4 lug - Piu' di otto italiani su dieci (82 per cento) cercano di riempire il carrello della spesa con prodotti italiani al cento per cento e di questi ben il 53 per cento li preferisce anche se deve pagare qualche cosa di piu'. E' quanto emerge da un sondaggio on line condotto sul sito www.coldiretti.it i cui risultati sono stati resi noti all'odierna Assemblea nazionale a Roma alla presenza di 15mila coltivatori italiani, dei ministri Alfano, De Girolamo, Orlando, Lorenzin, Zanonato, oltre che rappresentanti delle forze sociali, economiche, sindacali, nazionali ed estere.

La tendenza degli italiani a preferire prodotti Made in Italy si scontra tuttavia - sottolinea la Coldiretti - con la cessione di marchi storici nazionali a gruppi stranieri, ma anche con la mancanza di trasparenza dell'informazione che consente di spacciare come nazionali prodotti che non hanno nulla a che vedere con la realta' produttiva agricola della penisola.

Secondo uno studio Coldiretti/Eurispes, il risultato e' stato che oggi circa un terzo (33 per cento) della produzione complessiva dei prodotti agroalimentari venduti in Italia ed esportati deriva da materie prime agricole straniere, trasformate e vendute con il marchio Made in Italy, per un fatturato stimato in 51 miliardi.

Negli ultimi anni, con la mobilitazione a favore della trasparenza dell'informazione, la Coldiretti e' riuscita a ottenere l'obbligo di indicare in etichetta la provenienza per carne bovina, ortofrutta fresca, uova, miele latte fresco, pollo, passata di pomodoro, extravergine di oliva, ma ancora molto resta da fare e l'etichetta resta anonima per circa la meta' della spesa dai formaggi ai salumi, dalla pasta ai succhi di frutta.

Da qui e' nato il progetto per una filiera agricola tutta italiana promosso da Coldiretti e da Campagna Amica con il marchio valoriale Fai (Firmato dagli agricoltori Italiani) per garantire in Italia e all'estero tutti quei prodotti provenienti al 100% dai campi e dagli allevamenti italiani che rispettano l'etica nei processi produttivi e assicurano per contratto una equa ripartizione del valore tra i vari attori della filiera.

A poco piu' di un anno dalla costituzione numerose e diversificate sono le filiere produttive che hanno ottenuto il riconoscimento e possono fregiarsi del marchio Fai, dalla pasta al riso nelle varieta' Arborio, Carnaroli e Baldo, dall'olio Extra Vergine all'ortofrutta, dal latte Uht ai salumi fino alle carni provenienti da razze autoctone bovine (Chianina, Marchigiana, Romagnola e Piemontese) e suine come la Cinta Senese e il suino bianco dell'Appennino. L'Assemblea e' stata l'occasione per presentare il progetto Voi - Valori Origine Italiana, di Iper, La grande i, che nasce in collaborazione con Coldiretti e Fai (Firmato Agricoltori Italiani).

Pasta di semola di grano duro, riso Carnaroli e Arborio, Latte Uht, olio extra vergine e presto una selezione delle migliori monocultivar italiane, nel rispetto di valori etici, sociali e ambientali a un prezzo giusto, per chi compra e per chi produce, tutto al 100 per 100 italiano garantito da Fai.

Prezzo giusto significa che del prezzo di vendita - altamente competitivo - e' riconosciuto al produttore un valore equo, piu' alto rispetto al mercato. Un prezzo garantito dalla filiera cortissima che Iper e Coldiretti sono riusciti insieme a realizzare, razionalizzando tutti i passaggi intermedi e i relativi costi di trasformazione e di distribuzione.

stt/cam/bra

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia: liquidità al limite, tagli potrebbero salire a 400 mln
Generali
Intesa SanPaolo vola in borsa dopo no a Generali: mercato approva
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Borsa
In bilico fusione Lse-Deutsche Borse, nodo mercato titoli Stato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Malattie rare, Scaccabarozzi: 560 farmaci in sviluppo nel mondo
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Fisica, Masterclass: 3000 studenti alla scoperta delle particelle
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech