sabato 21 gennaio | 01:34
pubblicato il 12/gen/2013 12:45

Crisi: Coldiretti, 2,4 milioni regali Natale ricicalti invadono il web

Crisi: Coldiretti, 2,4 milioni regali Natale ricicalti invadono il web

(ASCA) - Roma, 12 gen - ''Sono 2,4 milioni gli italiani che stanno cercando di riciclare il regalo indesiderato trovato sotto l'albero di Natale su internet, dove si registra un vero boom di offerte di oggetti tecnologici, capi di abbigliamento, utensili e chincaglierie varie. E' quanto emerge da una analisi Coldiretti/Swg dalla quale si evidenzia che quest'anno con la complicita' della crisi piu' di un italiano su tre (36 per cento) e' impegnato a riciclare gli omaggi ''sgraditi'' ricevuti durante le festivita'. La tendenza a riciclare i regali - sottolinea la Coldiretti - e' piu' diffusa tra i giovani che privilegiano internet (13 per cento) ma un vero boom si registra anche per i prodotti messi in vendita nei mercatini dell'usato che risultano particolarmente affollati in questi giorni mentre un 18 per cento degli italiani preferisce la beneficenza e solo il 5 per cento ha provato a restituire il dono al negozio per scambiarlo od ottenere un buono d'acquisto. I prodotti regalati con il minor tasso di ''riciclo'' sono quelli dell'enogastronomia locale che - sostiene la Coldiretti sono rapidamente spariti sulle tavole delle feste mentre piu' a rischio sono i capi di abbigliamento, i prodotti per la casa, i piccoli soprammobili, l'oggettistica e anche i prodotti tecnologici e che sono stati molto gettonati tra gli acquisti di Natale. Per gli alimentari deperibili si pone pero' - continua la Coldiretti - il problema dei riciclo delle specialita' rimaste invendute nei magazzini delle aziende di produzione e di distribuzione. Con la fine delle feste segnata dall'Epifania sono a pieno regime i ''saldi'' per gli acquisti dei prodotti tipici offerti a prezzi scontatissimi come cotechini, pandori, panettoni, torroni, frutta secca, lenticchie, spumanti ed altre specialita'. Si tratta spesso - sottolinea la Coldiretti - di molti alimenti tipicamente natalizi che non possono essere conservati per il prossimo anno e che sono quindi messi in vendita secondo formule diverse che vanno dal uno per due al due per tre, ma possono essere offerti anche sconti rilevanti arrivano al dimezzamento dei prezzi. Offerte di grande qualita' per i prodotti artigianali sono disponibili nelle aziende agricole e nei mercati e nelle botteghe degli agricoltori di Campagna Amica aperti in molte citta'. Una opportunita' per quanti non sono ancora completamente appagati dai menu' delle feste di fine anno. E' necessario tuttavia - consiglia la Coldiretti - fare attenzione alle data di scadenza obbligatoriamente indicate nelle confezioni.

com/vlm

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4