martedì 06 dicembre | 19:52
pubblicato il 11/mag/2013 11:37

Crisi: Cgil, 530mila in Cig a zero ore nel primo quadrimestre

Crisi: Cgil, 530mila in Cig a zero ore nel primo quadrimestre

(ASCA) - Roma, 11 mag - Oltre 365 milioni di ore di cassa integrazione, 530 mila lavoratori coinvolti a zero ore, una perdita di reddito per 1,4 miliardi di euro in 4 mesi. Sono i numeri del rapporto di aprile dell'Osservatorio Cig della Cgil Nazionale sulle rilevazioni Inps che inducono il sindacato a parlare di Cig ''senza freni'' in questi primi quattro mesi dell'anno e che ''delineano una situazione drammatica e che reclamano una risposta, che non sia pero' quella di finanziare gli ammortizzatori in deroga con le risorse per la formazione o per detassare la produttivita'''.

Critico - spiega una nota - anche il quadro che emerge dello stato del sistema produttivo e della condizione dei lavoratori: il solo mese di aprile ha messo a segno circa 100 milioni di ore di cassa, con un trend che mira a sfondare il tetto del miliardo di ore anche per il 2013. Il tutto per un totale di 530 mila lavoratori in cassa a zero ore da inizio anno che hanno subito un taglio del reddito per 1,4 miliardi di euro, pari a 2.600 euro netti in meno per ogni singolo lavoratore.

Mentre si discute del provvedimento del governo per finanziare gli ammortizzatori sociali il segretario confederale della Cgil, Elena Lattuada, osserva come ''i dati di aprile richiamano, per l'ennesima volta, la necessita' di dare centralita' al mondo del lavoro. Ma le opzioni di cui si discute non sono assolutamente all'altezza: sarebbe infatti intollerabile utilizzare i fondi per le politiche attive e per detassare la produttivita', a maggior ragione dopo le forzature su quest'ultimo punto, sanate poi dalle parti, per finanziare gli ammortizzatori in deroga''. La dirigente sindacale - prosegue la nota - nel sottolineare come ''insieme alla cassa integrazione in deroga c'e' il tema della mobilita' in deroga e dei contratti di solidarieta''', punta il dito contro le ipotesi allo studio e che ritiene siano ''una scelta sbagliata e recessiva, che ripercorre strade gia' praticate, ovvero quelle di usare le scarne risorse del lavoro invece di industriarsi per trovarne di nuove e aggiuntive. Il lavoro ha bisogno di risorse e non di un travaso tra quelle poche gia' esistenti''.

Nell specifico, il rapporto attesta che ad aprile le ore di cassa integrazione, richieste e autorizzate, sono state 99.993.461, in crescita sul mese precedente per un +3.11%, mentre nei primi quattro mesi del 2013 l'incremento registrato rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente e' del 13,07%.

Nel dettaglio dell'analisi di corso d'Italia si rileva poi come la cassa integrazione ordinaria (Cig o) aumenti ad aprile sul mese precedente del +4,94%, per un totale pari a 35.656.894 di ore. Da inizio anno la Cig o invece ha raggiunto quota 132.870.739 di ore per un +31,48% sui primi quattro mesi del 2012. La richiesta di ore per la cassa integrazione straordinaria (Cig s), sempre per quanto riguarda lo scorso mese, e' stata di 57.512.295 per un +33,42% su marzo mentre il primo quadrimestre dell'anno totalizza 181.581.660 ore autorizzate per un +63,84% sullo stesso periodo del 2012.

Infine la cassa integrazione in deroga (Cig d) ha registrato ad aprile un deciso calo, ''dovuto all'assenza di rifinanziamento'', sul mese precedente pari a -65,69% per 6.824.272 ore richieste. Nei primi quattro mesi dell'anno, rispetto allo stesso periodo dello scorso, la riduzione della Cig d e' stata del -54,41% per un totale di 50.584.707. Numeri che, spiega Lattuada, ''sono lontanissimi dalla media maturata nel 2012, e che e' stata tra i 28/29 milioni di ore al mese, che ci segnalano una drammatica emergenza fatta di centinaia di migliaia di lavoratrici e di lavoratori che non stanno percependo alcun reddito, sebbene ne abbiano diritto. Va posto rimedio, prima che la situazione esploda, autorizzando l'Inps a sanare il pregresso e ad anticipare le coperture fino a certezza delle risorse'', conclude il segretario confederale della Cgil.

com-stt/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche, Dombrovskis: l'Italia è preparata se e quando servisse
Lego
Lego, la dinastia Kirk Kristiansen blinda il futuro dei mattoncini
Bce
Il direttorio Bce decide giovedì su proroga al piano di stimoli
Borsa
Seduta sprint per Piazza Affari (+4,15%), maxi-rimbalzo banche
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
I supermercati del futuro di Amazon: niente casse e code
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni