sabato 25 febbraio | 21:53
pubblicato il 31/mar/2012 13:37

Crisi/ Cgia: Nel 2011 record fallimenti imprese, oltre 11.600

"Per chiusura aziende 50mila lavoratori hanno perso il posto"

Crisi/ Cgia: Nel 2011 record fallimenti imprese, oltre 11.600

Roma, 31 mar. (askanews) - L'anno scorso 11.615 imprese hanno chiuso i battenti per fallimento, una cifra record negli ultimi quattro anni di crisi economica. Lo sostiene la Cgia di Mestre, secondo cui il forte aumento dei fallimenti "segnala quanto siano in difficoltà le aziende italiane, soprattutto quelle di piccole dimensioni, che continuano a rimanere il motore occupazionale e economico del Paese". "La stretta creditizia - sottolinea segretario della Cgia, Giuseppe Bortolussi - i ritardi nei pagamenti e il forte calo della domanda interna sono le principali cause che hanno costretto molti piccoli a portare i libri in tribunale. Purtroppo, questo dramma non è stato vissuto solo da questi datori di lavoro ma anche dai loro dipendenti: almeno 50mila hanno perso il posto di lavoro". (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech