sabato 03 dicembre | 23:00
pubblicato il 31/mar/2012 13:37

Crisi/ Cgia: Nel 2011 record fallimenti imprese, oltre 11.600

"Per chiusura aziende 50mila lavoratori hanno perso il posto"

Crisi/ Cgia: Nel 2011 record fallimenti imprese, oltre 11.600

Roma, 31 mar. (askanews) - L'anno scorso 11.615 imprese hanno chiuso i battenti per fallimento, una cifra record negli ultimi quattro anni di crisi economica. Lo sostiene la Cgia di Mestre, secondo cui il forte aumento dei fallimenti "segnala quanto siano in difficoltà le aziende italiane, soprattutto quelle di piccole dimensioni, che continuano a rimanere il motore occupazionale e economico del Paese". "La stretta creditizia - sottolinea segretario della Cgia, Giuseppe Bortolussi - i ritardi nei pagamenti e il forte calo della domanda interna sono le principali cause che hanno costretto molti piccoli a portare i libri in tribunale. Purtroppo, questo dramma non è stato vissuto solo da questi datori di lavoro ma anche dai loro dipendenti: almeno 50mila hanno perso il posto di lavoro". (segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari