sabato 03 dicembre | 23:43
pubblicato il 17/lug/2013 12:29

Crisi: Centrella, poverta' va affrontata subito

(ASCA) - Roma, 17 lug - ''La poverta' crescente e diffusa nelle famiglie e' un fenomeno allarmante e devastante che va affrontato senza indugi, altrimenti lo sviluppo continuera' ad essere un miraggio o al massimo un'isola felice per pochi privilegiati''. Lo dichiara il Segretario Generale dell'Ugl, Giovanni Centrella, commentando il report Istat ''La poverta' in Italia'' nel 2012. Per il sindacalista ''l'Italia non puo' accettare passivamente simili livelli di poverta' e deve procedere ad una seria riforma fiscale, mirata a redistribuire in termini di equita' e progressivita' la ricchezza pur esistente, introducendo efficaci strumenti come il quoziente familiare, e a finanziare un vero sistema di servizi''.

''Bisogna agire con coraggio e spirito di servizio - conclude Centrella - non trincerandosi dietro il solito abili ovvero che 'i soldi non ci sono'. Con un aumento della poverta' diminuiranno le entrare dello Stato e si fermera' ancora di piu' il mercato interno, di conseguenza le risorse continueranno ad essere scarse. Per fare soldi ci vogliono altri soldi e qualcuno, non piu' il ceto medio-basso, deve accettare di sacrificarsi per il bene di tutti''.

com-sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari