venerdì 09 dicembre | 22:53
pubblicato il 12/nov/2012 16:05

Crisi/ Cannata: Debito Italia in mano estere calato da 51 a 35%

Tra la metà dello scorso anno e metà 2012

Crisi/ Cannata: Debito Italia in mano estere calato da 51 a 35%

Roma, 12 nov. (askanews) - La quota di debito pubblico italiano controllata da investitori esteri è calata di circa 14 punti percentuali tra la metà dello scorso anno e la metà del 2012: dal 51% di metà 2011 siamo scesi al 35,65% del debito pubblico totale. Lo ha rilevato il direttore della gestione del debito pubblico del Tesoro, Maria Cannata, a margine di un convegno a Roma. stato "positivo" secondo la Cannata che l'Italia abbia mostrato questa capacità di assorbire un calo della quota di debito in mano a detentori esteri, tuttavia "io preferisco che gli investitori esteri tornino", ha precisato. E negli ultimi mesi si è appunto visto un ritorno di domanda estera per i titoli di Stato italiani.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: da Vigilanza Bce no a proroga tempi per aumento capitale
Mps
Banche, Fonti Palazzo Chigi: nessun cdm previsto, schema dl pronto
Francia
Francia, banca centrale taglia stime crescita citando la Brexit
Cambi
L'euro continua a calare dopo le mosse Bce, sotto 1,06 dollari
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Europei, Olimpiadi e terremoto, il 2016 su Facebook in Italia
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina