sabato 25 febbraio | 22:09
pubblicato il 12/nov/2012 16:05

Crisi/ Cannata: Debito Italia in mano estere calato da 51 a 35%

Tra la metà dello scorso anno e metà 2012

Crisi/ Cannata: Debito Italia in mano estere calato da 51 a 35%

Roma, 12 nov. (askanews) - La quota di debito pubblico italiano controllata da investitori esteri è calata di circa 14 punti percentuali tra la metà dello scorso anno e la metà del 2012: dal 51% di metà 2011 siamo scesi al 35,65% del debito pubblico totale. Lo ha rilevato il direttore della gestione del debito pubblico del Tesoro, Maria Cannata, a margine di un convegno a Roma. stato "positivo" secondo la Cannata che l'Italia abbia mostrato questa capacità di assorbire un calo della quota di debito in mano a detentori esteri, tuttavia "io preferisco che gli investitori esteri tornino", ha precisato. E negli ultimi mesi si è appunto visto un ritorno di domanda estera per i titoli di Stato italiani.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech