giovedì 23 febbraio | 17:49
pubblicato il 14/mar/2012 13:33

Crisi/ Cannata: 100 punti spread possono andare via tranquilli

I 20-30 punti del 2008 sono irrealistici

Crisi/ Cannata: 100 punti spread possono andare via tranquilli

Milano, 14 mar. (askanews) - Cento punti di spread "si possono togliere con grandissima tranquillità". quanto ha detto il direttore generale del Tesoro per il debito pubblico, Maria Cannata, rispondendo a una domanda durante un incontro con la stampa. Lo scorso giugno, ha ricordato, "prima che cominciasse il delirio eravamo a 180: fino a quel livello si può tornare tranquilli senza colpo ferire". Nel 2008, ha rammentato Maria Cannata, si era detto che il livello fisiologico di differenziale tra i Bpt italiani e i bund tedeschi era a 30. "Che si torni attorno ai 20-30 - ha evidenziato - mi sembra irrealistico e nemmeno corretto". Dopo che lo spread attuale si sarà ridotto di un centinaio di punti "si può cominciare a ragionare - ha aggiunto il dg del Tesoro per il debito pubblico - su quello che sarebbe il livello giusto. Qui si accettano scommesse: più basso è, meglio è".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Generali
Generali,de Courtois: da estero e Cina 60% risultati e cresceranno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech