sabato 03 dicembre | 15:23
pubblicato il 01/ott/2011 13:28

Crisi/ Camusso: Per lungo tempo silenzio imprese preoccupante

A Della Valle: Solo oggi ci si accorge qual è la situazione

Crisi/ Camusso: Per lungo tempo silenzio imprese preoccupante

Milano, 1 ott. (askanews) - Ci sono responsabilità precise del Governo ma per lungo tempo le imprese e una gran parte della classe dirigente sono state zitte. Lo ha affermato il leader della Cgil, Susanna Camusso, commentando l'attacco alla classe politica del patron della Tod's, Diego Della Valle, pubblicato oggi su diversi quotidiani. La lettera di Della Valle, ha detto la Camusso, "è indicativa della difficoltà del nostro Paese e della difficoltà del giudizio che gli imprenditori incontrano quando vanno all'estero". "Ci sono responsabilità precise del Governo - ha proseguito - ed è strano questo ritornello che si sente dire che tutti sono uguali, non è vero, c'è un'opposizione e c'è un Governo, che hanno ruoli diversi". "Il vero problema è che una grande parte della classe dirigente è stata a lungo tempo zitta e solo oggi ci si accorge quale situazione c'è - ha concluso - il silenzio delle imprese per così lungo tempo è stato preoccupante".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Banche
Banche: stop Consiglio Stato a riforma popolari, rinvio Consulta
Mps
Mps, adesioni a conversione bond superano 1 miliardo
Italia-Russia
Putin a Pietroburgo inaugura alta velocità, dopo visita Renzi
Ilva
Ilva, accordo con la famiglia Riva: disponibili oltre 1,3 mld
Altre sezioni
Salute e Benessere
Medici: atleti tendono a sovrastimare problemi cardiovascolari
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari