sabato 03 dicembre | 20:45
pubblicato il 29/set/2012 18:22

Crisi/ Camusso: Paese impaurito, non parlare solo tagli e rigore

"Bisogna dare prospettive, Piano del lavoro partendo dai giovani"

Crisi/ Camusso: Paese impaurito, non parlare solo tagli e rigore

Roma, 29 set. (askanews) - L'Italia nella crisi è "un paese impaurito e impoverito" e non si può continuare a parlare solo di tagli e rigore. Lo ha affermato il leader della Cgil, Susanna Camusso, aprendo un evento in corso Italia per il 106esimo anniversario della fondazione del sindacato. "Il paese è impaurito e impoverito - ha detto la Camusso e non si può continuare a raccontargli che ci sono solo tagli e rigore. Bisogna dare delle prospettive". "Serve una grande proposta - ha sottolineato il segretario generale - e non c'è titolo migliore che parlare di Piano del lavoro (come quello lanciato nel dopoguerra dal leader sindacale Giuseppe Di Vittorio, ndr). La differenza tra il piano di oggi e quello di allora - ha aggiunto la Camusso - è che allora riguardava il popolo italiano in generale, mentre oggi dobbiamo partire dai giovani". (Segue)

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari