domenica 26 febbraio | 16:23
pubblicato il 11/gen/2013 14:19

Crisi: Camusso, no a salario minimo, contratti nazionali insostituibili

Crisi: Camusso, no a salario minimo, contratti nazionali insostituibili

(ASCA) - Milano, 11 gen - La Cgil di Susanna Camusso dice no alla proposta di introdurre un salario minimo unico europeo lanciato ieri dal presidente uscente dell'Eurogruppo Jean-Claude Juncker. ''E' una proposta che noi non condividiamo perche' e' quella di non avere contratti nazionali ma al massimo una contrattazione di secondo livello'', ha tagliato corto la sindacalista intervenendo a Milano a margine della presentazione di un rapporto sull'insicurezza sociale ed economica. ''Noi pensiamo - ha evidenziato ancora la Camusso - che il contratto nazionale sia uno strumento insostituibile''. fcz/cam/rl

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Lavoro
Lavoro, Renzi: rivoluzionerò welfare con lavoro di cittadinanza
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech