domenica 04 dicembre | 05:48
pubblicato il 22/gen/2013 13:34

Crisi: Bonanni, piano Cisl prevede 80 miliardi di risparmi l'anno

(ASCA) - Roma, 22 gen - ''Ammontano a 80 miliardi di euro l'anno i risparmi per lo Stato previsti dalla Cisl con un piano preciso da mettere in campo''. Il segretario generale della Cisl, Raffaele Bonanni, illustra il piano del sindacato che il prossimo governo dovrebbe mettere in campo per arrivare a risparmi fino a 80 miliardi di euro ogni anno. ''Si devono trovare soldi - ha spiegato Bonanni nel corso di una conferenza stampa - attraverso il prelievo di 10-15 miliardi prelevati da quelli previsti per le agevolazioni che ammontano ogni anno a circa 260 miliardi di euro. A questi si potrebbero aggiungere circa 10 miliardi che potrebbero essere prelevati dal censimento fatto da Giavassi suio finanziamenti alle imprese. In totale nelle casse dello Stato, tra risparmi e vendite, potrebbero arrivare 80 miliardi di euro l'anno''.

Nel piano della Cisl si prevede poi un coordinamento maggiore delle politiche del lavoro con quelle dei settori produttivi, la riconferma della centralita' del settore industriale, piu' investimenti per le infrastrutture e la rivalutazione rispetto al costo della vita dei redditi da pensione oltre che un intervento organico sulla riduzione del prelievo fiscale.

glr/mau/ss

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari