domenica 26 febbraio | 00:28
pubblicato il 13/mag/2013 12:00

Crisi: Berlino e Parigi pensano a 'New Deal' per lavoro giovanile in Ue

Crisi: Berlino e Parigi pensano a 'New Deal' per lavoro giovanile in Ue

(ASCA) - Roma, 13 mag - Un ''New Deal per l'Europa'' per rilanciare la crescita economica e abbattere la disoccupazione giovanile nell'area euro, rafforzato da un solido pacchetto di aiuti che la Banca europea per gli investimenti stanziera' a favore dell'istruzione, della formazione e del lavoro. E' il piano che, stando alle indiscrezioni raccolte dal quotidiano tedesco Rheinische Post, Berlino e Parigi presenteranno il prossimo 28 maggio attraverso le voci dei loro ministri del Lavoro, rispettivamente Ursula von der Leyen e Michel Sapin. Ad affiancarli, secondo fonti governative dei due Paesi, ci saranno anche il responsabile delle Finanze tedesco Wolfgang Schaeuble e il suo omologo francese Pierre Moscovici, nonche' l'imprenditore filantropo Nicolas Berggruen.

Il programma, scrive il Rheinische Post, prevede che l'Ue rilasci una prima tranche di 6 miliardi di euro a sostegno dell'occupazione giovanile: una somma che in una seconda fase - si legge - potrebbe raccogliere prestiti e investimenti fino a 60 miliardi di euro. (fonte AFP).

rba/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech