lunedì 05 dicembre | 05:23
pubblicato il 13/nov/2013 13:58

Crisi: Barroso, per Italia i rischi sono politici. No instabilita'

(ASCA) - Bruxelles, 13 nov - ''L'Italia deve evitare compiacenze, cosi' come instabilita'''. Inoltre il nostro paese ''non deve rimettere in discussione le riforme'' avviate e promesse. Lo afferma il presidente della Commissione europea, Jose' Manuel Barroso, in occasione della presentazione dell'analisi annuale sulla crescita e della relazione del meccanismo di allerta che avvia la procedura per gli squilibri macroeconomici.

''L'Italia - rileva Barroso - ha dovuto pagare un prezzo per la mancanza di fiducia, e questo ha portato lo spread a salire''. Attualmente ''la ripresa e' ancora fragile, i mercati si avviano verso la stabilita' ma restano vulnerabili, e i rischi esistenti sono di natura politica''.

All'Italia Barroso invia quindi ''un messaggio'' alla luce di queste considerazioni: ''Se un paese intraprende la via delle riforme, quel paese alla fine viene ricompensato''. Un messaggio importante per Barroso, dato che ''l'Italia e' un'economia leader non solo in Europa ma anche nel mondo''.

bne/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari