venerdì 24 febbraio | 23:33
pubblicato il 15/mar/2012 14:39

Crisi/ Bankitalia: Pil in calo anche nel primo trimestre 2012

Dopo secondo semestre 2011 negativo. Pesa flessione industria

Crisi/ Bankitalia: Pil in calo anche nel primo trimestre 2012

Roma, 15 mar. (askanews) - Il Pil italiano sarà in calo anche nel primo trimestre del 2012, che sarà così il terzo trimestre consecutivo in caduta, dopo la seconda metà del 2011 in recessione. Lo ha affermato il capo del servizio studi di Struttura economica della Banca d'Italia, Marco Magnani, spiegando che "nel nostro paese la situazione congiunturale è più debole. Nel quarto trimestre dell'anno scorso il Pil è ancora diminuito (-0,7% rispetto al periodo precedente, mentre in estate era diminuito dello 0,2%), comprimendo l'incremento medio annuo allo 0,4%". "La contrazione - ha sottolineato Magnani in un'audizione alla Camera - proseguirebbe anche nel primo trimestre di quest'anno, soprattutto per la perdurante debolezza della produzione manifatturiera, che rimane di circa il 20% al di sotto dei livelli pre-crisi".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Germania
Cina primo partner commerciale della Germania: scalzati Usa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech