lunedì 16 gennaio | 18:50
pubblicato il 10/lug/2013 12:27

Crisi: Azzi (Federcasse), S&P non riconosce nostri sforzi

(ASCA) - Roma, 10 lug - ''L'abbassamento del rating italiano da parte di S&P non solo non riconosce gli sforzi che il nostro Paese sta facendo - e ha fatto - sulla via del risanamento rischiando di vanificarli. E' nuovamente una valutazione intempestiva che conferma la necessita' di una diversa regolamentazione delle societa' di ratings. Occorre urgentemente rimuovere la sudditanza verso organismi privati autoreferenziali che con le loro valutazioni, in ragione del permanere di automatismi, incidono sulla possibilita degli intermediari vocati al sostegno dell'economia reale, come le BCC, a continuare a sostenere famiglie ed imprese''. Lo ha detto il presidente di Federcasse, Alessandro Azzi, a margine dell'assemblea annuale Abi.

ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Luxottica
Luxottica ed Essilor verso fusione, Luxottica vola in borsa (+13%)
Luxottica
Luxottica si unisce a Essilor, nasce leader prodotti per la vista
Cambi
Sterlina a minimi dopo crollo ottobre, cala sotto 1,2 su dollaro
Conti pubblici
Conti pubblici: Ue chiede il conto, Italia tratta
Altre sezioni
Salute e Benessere
Salute: nuovi Lea in arrivo. In vigore dopo pubblicazione su G.U.
Motori
Germania in guerra contro Fca: "Richiamare 500, Doblò e Renegade"
Enogastronomia
Consorzio Valpolicella, conto alla rovescia Anteprima Amarone
Turismo
A Singapore la gara di Danza del leone, caccia i cattivi spiriti
Energia e Ambiente
L'Enel porta energia "verde" all'ambasciata italiana di Abu Dhabi
Moda
Milano Moda Uomo, trionfo di righe e quadri da Missoni
Scienza e Innovazione
Rompicapo galattico per telescopio Hubble
TechnoFun
Rischi del web, ecco le 8 truffe che colpiscono gli italiani
Sistema Trasporti
Milano, ripartono lavori prolungamento M1 fino a Monza Cinisello