mercoledì 22 febbraio | 15:45
pubblicato il 17/apr/2013 12:00

Crisi/ Appello Rete Imprese a politici: Adesso tocca a voi

Manifesto aperto a sottoscrizione amministratori e imprenditori

Crisi/ Appello Rete Imprese a politici: Adesso tocca a voi

Roma, 17 apr. (askanews) - Proseguendo nella linea di forte denuncia della drammaticità della situazione per le Pmi, culminata nella giornata di mobilitazione del 28 gennaio scorso, il prossimo 9 maggio Rete Imprese Italia presenterà nell'ambito dell'assemblea 2013 il manifesto 'Adesso tocca a voi!'. L'appello al governo, al Parlamento e alla politica "ad agire immediatamente con misure concrete a sostegno della crescita e dell'economia reale è aperto alla sottoscrizione degli amministratori e degli imprenditori su tutto il territorio nazionale". I risultati dell'iniziativa e della raccolta firme verranno presentati il giorno dell'Assemblea. "La crisi - si legge nel manifesto - sta cancellando la parte più vitale del nostro sistema produttivo. Nel 2013, 26,6 miliardi in meno di Pil, 22,8 miliardi in meno di consumi, 249 mila chiusure delle attività commerciali e dell'artigianato". "La ripresa - si sottolinea nell'appello - diventa un miraggio, gli imprenditori hanno perso la pazienza e stanno perdendo la speranza. Ma il destino non è segnato. Le imprese dell'artigianato, del terziario di mercato e l'impresa diffusa, che nel nostro Paese producono il 58% del Pil e danno lavoro al 62% degli occupati, non ci stanno. Reagire alla crisi si deve e si può. Le nostre imprese - conclude il manifesto di Rete Imprese Italia invitando il governo, il Parlamento e la politica a fare la propria parte - hanno fatto tutto il possibile: adesso tocca a voi!" Il protrarsi della recessione, spiega Rete Imprese Italia, "sta riducendo allo stremo le imprese del terziario di mercato, dell'artigianato e l'impresa diffusa che vivono sulla propria pelle il peso insostenibile dell'eccessiva pressione fiscale, del crollo dei consumi senza precedenti, del difficile e costoso accesso al credito, dell'annosa questione della riscossione dei crediti vantati nei confronti della P.A".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps, Pagani: ancora qualche settimana con Ue, siamo positivi
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Toshiba
Toshiba vola in Borsa (+22%) su ipotesi vendita chip
Intesa Sp
Intesa Sp, Gros-Pietro: Generali non ha chiesto ingresso in Cda
Altre sezioni
Salute e Benessere
Carnevale, allarme dermatologi: attenzione a trucchi e maschere
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Verso candidatura cultura del tartufo a patrimonio Unesco
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Accordo Asi-Cmsa per esperimenti su stazione spaziale cinese
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%