domenica 11 dicembre | 13:50
pubblicato il 30/mag/2014 17:58

Crisi: a maggio -8,7% prezzi verdura

A diminuire su base annua anche la frutta fresca (-6,3%)

Crisi: a maggio -8,7% prezzi verdura

Milano, (askanews) - Sono i vegetali freschi a far segnare il maggior crollo congiunturale dei prezzi con un calo dell'8,7% che spinge l'intero settore alimentare verso la deflazione con un calo dello 0,2% rispetto allo scorso anno. E' quanto emerge da una analisi della Coldiretti sulla base dei dati Istat relativi all'inflazione a maggio.A diminuire su base annua sono anche - sottolinea la Coldiretti - i prezzi della frutta fresca che mostrano una flessione del 6,3% mentre aumentano i prezzi della carne ovina e caprina (+2%). L'andamento dei prezzi riflette in generale una situazione difficile sul lato degli acquisti alimentari che sono tornati indietro di oltre 33 anni sui livelli minimi del 1981 a causa della crisi, con la spesa per abitante che era sempre stata tendenzialmente in crescita dal dopoguerra fino a raggiungere l importo massimo nel 2006 e iniziata a crollare da allora, progressivamente ed in misura crescente ogni anno.

Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina