sabato 10 dicembre | 22:32
pubblicato il 14/set/2015 12:12

Crescita G20 stabile a +0,7% nel II trim, Italia frena a +0,3%

Anche tutta l'area euro segna una moderazione, +0,4%

Crescita G20 stabile a +0,7% nel II trim, Italia frena a +0,3%

Roma, 14 set. (askanews) - Crescita stabile per l'insieme delle maggiori economie del G20 nel secondo trimestre, mentre Italia e Eurolandia accusano moderazioni. Secondo quanto riporta l'Ocse, l'aggregato del Pil del G20 - che oltre ai Paesi avanzati del G7 include anche le maggiori economie emergenti - ha segnato un più 0,7 per cento rispetto al periodo immediatamente precedente, lo stesso valore del primo trimestre. Crescita invariata anche nel confronto su base annua, con un più 3,2 per cento.

In Italia invece il Pil ha segnato un più 0,3 per cento dal trimestre precedente, a fronte del più 0,4 per cento segnato nel primo trimestre. Nel confronto annuo la crescita risulta però aumentata allo 0,7 per cento, dal più 0,2 per cento di inizio 2015.

Il Pil di Eurolandia ha segnato un più 0,4 per cento nel secondo trimestre, dal più 0,5 per cento di inizio anno, mentre nel confronto annuo ha registrato più 1,5 per cento dal più 1,2 per cento del primo trimestre.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina