domenica 04 dicembre | 09:43
pubblicato il 08/lug/2013 12:47

Credito: Ugl, dati Svimez preoccupanti. Riorganizzare Cofidi

(ASCA) - Roma, 8 lug - ''I dati emersi oggi dal rapporto Svimez fotografano una situazione sempre piu' drammatica per il Sud, in uno stallo che dura ormai da troppo tempo''. Lo dichiara il segretario confederale dell'Ugl, Maria Rosaria Pugliese, spiegando che ''oltre ad un adeguato utilizzo dei fondi europei disponibili, e' necessaria un'immediata riorganizzazione dei Confidi nel Mezzogiorno se vogliamo puntare ad un vero rilancio per le imprese e, di conseguenza, per l'occupazione''.

''Tutti, da sindacati a istituzioni, - conclude la sindacalista - dobbiamo far si', con grande senso di responsabilita', che il Sud torni a crescere, valorizzando le potenzialita' che possiede. Se una parte del Paese continuera' a restare indietro e non si riuscira' a colmare questo divario che ha spaccato in due l'Italia, uscire dalla crisi economica sara' sempre piu' difficile''. com-fgl/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari