venerdì 20 gennaio | 21:42
pubblicato il 24/ott/2013 19:30

Credito: Sangalli, serve cambio rotta da banche a minibond e crowfunding

Credito: Sangalli, serve cambio rotta da banche a minibond e crowfunding

(ASCA) - Udine, 24 ott - ''Oggi in Italia le banche sono il principale canale di finanziamento ma e' necessario un cambio di rotta verso forme alternative di credito. Un esempio sono i mini bond, le obbligazioni pensate per le piccole imprese non quotate. Oppure il crowfunding che permette a risparmiatori di comprare piccole quote azionarie delle imprese. Sono forme di finanziamento che si stima possano generare un mercato intorno ai 50 miliardi di euro di credito per il sistema imprenditoriale''. Cosi' il presidente della Camera di Commercio di Milano, Carlo Sangalli, oggi in Friuli.

''Proprio sui mini bond - ha aggiunto -, nelle prossime settimane, il governo ha intenzione di presentare alcuni aggiornamenti alla normativa per allargare l'utilizzo di questo strumento alle imprese di piu' piccole dimensioni.

E' una decisione attesa da tempo che condividiamo perche' potrebbe ridare fiato alla parte piu' numerosa delle nostre imprese colpita dalla stretta creditizia. Il sistema delle Camere di commercio, attraverso il Consorzio Camerale per il credito e la finanza, ha le potenzialita' per incentivare e promuovere i mini bond, creando fondi di garanzia e di investimento dedicati a questi nuovi strumenti finanziari''.

D'accordo con Sangalli, anche il presidente dell'ente camerale udinese e presidente dell'Unioncamere Fvg Giovanni Da Pozzo, che ha evidenziato come ''la Camera di commercio di Udine sia impegnata da tempo - tramite workshop, convegni e anche con numerosi appuntamenti all'interno di una rassegna sul futuro, in corso in Friuli fino a fine novembre, il ''Future Forum / Essere nuovi - Be new'' - nel sensibilizzare il sistema imprenditoriale verso questi strumenti alternativi, che li aiutino a finanziare la propria azione e la propria creativita', in un tempo che richiede innovazione costante e su ogni aspetto della vita aziendale.

Su essi e su tutte le nuove idee valide per garantire credito all'iniziativa d'impresa, e' necessario un impegno sempre piu' forte del sistema Paese per stimolare un cambio culturale''. fdm/sam/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Mediaset
Mediaset, P.S. Berlusconi: Vivendi? Se ne esce per vie legali
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4