venerdì 09 dicembre | 12:40
pubblicato il 23/set/2014 17:27

Credito: Patuelli, imprese se lo devono anche meritare

(ASCA) - Roma, 23 set 2014 - Non solo una domanda di credito debole figlia della recessione ma anche un problema di merito di credito dei richiedenti. Cosi' il presidente dell'Abi, Antonio Patuelli, a margine della presentazione dell'evento ''Invito a Palazzo'', si e' focalizzato su uno temi caldi del momento, guardandolo da lato dell'offerta di credito.

''Sull'offerta di credito abbiamo una regolamentazione internazionale, Basilea III, poi delle regole nazionali, alcune delle quali, se violate, possono avere anche conseguenze penali'', ha spiegato il numero uno di Palazzo Altieri.

''Se venissero dati prestiti a chi non ha merito di credito, questo sarebbe un reato. Sul territorio c'e' una concorrenza fortissima tra le banche, sui tassi oramai ci si combatte a colpi di centesimi. Ma un buon creditore deve anche presentare dei buoni piani industriali, consolidare patrimonialmente la sua azienda e non sperare che ci pensino le banche, poi la necessaria trasparenza fiscale'' che impatta sui bilanci.

men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Bce
Draghi prolunga gli stimoli di 9 mesi e rassicura sull'Italia
Bce
Bce inchioda i tassi a zero e proroga il Qe a tutto il 2017
Bce
Draghi: non vediamo euro a rischio da incertezza politica Italia
Ambiente
Italia rischia sanzioni Ue per mancato trattamento acque reflue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
L'armonia di Umbria jazz sposa l'eccellenza dei vini di Orvieto
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina