mercoledì 07 dicembre | 21:49
pubblicato il 08/feb/2014 11:00

Credito: Gallia (Bnl-Bnp Paribas), bad bank non risolutiva

(ASCA) - Roma, 8 feb - ''La bad bank non risolve i problemi del credit crunch'' cosi Fabio Gallia, Ad di Bnl-Bnp Paribas in una intervista al quotidiano il Sole 24 Ore. Per risolvere il problema delle restrizione dell'accesso al credito, ''non servono necessariamente operazioni di sistema, come l'idea della bad bank. Noi lavoriamo per migliorare l'efficienza dell'azione di recupero dei crediti deteriorati e contiamo su un accresciuto interesse degli investitori specializzati per una migliore valorizzazione''.

L'Ad di Bnl-Bnp Paribas ricorda che il piano industriale della banca prevede una ''crescita su base organica'' puntando di piu' sul settore retail ma ''non lo fara' con acquisizioni. In altre parole, non compreremo Mps''.

Per quanto riguarda il rilancio complessivo del Paese, ''serve una sorta di testo unico della competitivita': bisogna intervenire subito sul cuneo fiscale per sostenere i redditi di famigli e imprese'', sottolinea Gallia.

men/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
Ue multa Agricole, Hsbc e JPMorgan su cartello Euribor: 485 mln
Banche
I 5 requisiti necessari a un eventuale "salva banche" con l'Esm
L.Bilancio
L.Bilancio: Senato approva fiducia con 173 sì
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Domenica 11 dicembre Cantine aperte a Natale
Turismo
Con Volagratis Capodanno low cost da Parigi al Mar Rosso
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Roma, domani al via la terza "Isola della sostenibilità"
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Ricerca, da 2018 l'ERC tornerà a finanziare team multidisciplinari
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni