domenica 26 febbraio | 06:47
pubblicato il 11/gen/2014 11:44

Credito: CsC, prosegue caduta prestiti in 2014. Inversione da 2015

Credito: CsC, prosegue caduta prestiti in 2014. Inversione da 2015

(ASCA) - Roma, 11 gen 2014 - In Italia la caduta dei prestiti bancari alle imprese e' stata finora del 10,5% dal picco del settembre 2011, pari a -96 miliardi. Il Centro studi di Confindustria stima che proseguira' quest'anno: -1,0% (-8 miliardi). Nel 2015, invece, si registrera' un aumento del 2,8% (+22 miliardi).

Le previsioni degli economisti di viale Astronomia si basano sull'evoluzione nei bilanci bancari del rischio di credito (oggi ai massimi), della capacita' di generare utili (ai minimi), dei ratio di capitale e della raccolta.

Il CsC spiega che affinche' l'inversione di tendenza si verifichi e' ''cruciale che la valutazione e i test effettuati dalla BCE confermino la solidita' dei bilanci bancari cosi' da infondere fiducia negli istituti italiani da parte degli investitori e da abbassare la loro avversione al rischio''.

red-drc/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech