giovedì 23 febbraio | 15:45
pubblicato il 11/dic/2013 12:00

Corte Conti: segnali inquietanti di deflazione

Allarme Squitieri: si rischia l'appesantimento del debito

Corte Conti: segnali inquietanti di deflazione

Roma, 11 dic. (askanews) - I segni di ripresa dell'economia italiana sono accompagnati da "segnali inquietanti di deflazione" che rischiano di appesantire il debito. A lanciare l'allarme è il presidente della Corte dei Conti, Raffaele Squitieri, nel suo discorso d'insediamento". "Oggi, insieme ai primi timidi segni di ripresa della domanda aggregata, si scorgono, peraltro, anche negli indici dei prezzi, segnali inquietanti di deflazione, i quali preoccupano - ha avvertito Squitieri - non solo per l'immediato portato recessivo, ma anche per l'effetto di appesantimento del debito, di tutti i debiti, centrali, locali, privati"

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Alitalia
Alitalia, domani sciopero di 4 ore. Sindacati pronti a nuovi stop
Peugeot
Peugeot, Tavares: con Opel creiamo un campione europeo
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
Generali
Generali,de Courtois: da estero e Cina 60% risultati e cresceranno
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Sagrantino Montefalco, festeggia 25 anni dalla DOGC
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech