martedì 21 febbraio | 02:36
pubblicato il 04/giu/2014 12:00

Corte Conti: in Italia livello tasse eccessivo, 4 volte media Ue

"Contenimento spesa è strada obbligata"

Corte Conti: in Italia livello tasse eccessivo, 4 volte media Ue

Roma, 4 giu. (askanews) - Nel sistema tributario italiano c'è "un livello di prelievo eccessivo". Lo sottolinea la Corte dei Conti nel rapporto 2014 sul coordinamento della finanza pubblica, aggiungendo che "un contenimento della spesa è la strada obbligata per ridurre il peso della tassazione sull'economia". "Alla fine del 2013, ricorda la magistratura contabile, la pressione fiscale era pari al 43,8% del Pil quasi tre punti oltre il livello del 2000 e quasi quattro rispetto al valore medio degli altri Ventisei Paesi Ue". Ancora più significativo risulta il divario fra Italia ed Europa con riferimento alla distribuzione del prelievo complessivo. "L'eccesso di prelievo gravante sul fattore lavoro - rileva la Corte - trova conferma nei dati dell'Ocse, che evidenziano un cuneo fiscali pari al 47,8% in Italia rispetto a una media Ue a Ventuno Paesi del 42%".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Pensioni
Pensioni, Boeri: pensare a giovani, alcuni privilegi da rivedere
Alitalia
Alitalia, Delrio: ci sono problemi seri, siamo preoccupati
Alitalia
Alitalia, sindacati: sciopero confermato, governo convoca azienda
Conti pubblici
Padoan: da migliori previsioni no impatto su manovra correttiva
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
Verona Fiere, Evoo Days, al via il primo forum per filiera olio
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
Onde gravitazionali, inaugurato a Cascina l'Advanced Virgo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia