domenica 04 dicembre | 11:57
pubblicato il 06/ott/2015 19:05

Contratti, Squinzi: no margini con sindacati, capitolo chiuso

Categorie decideranno in autonomia su trattative aperte

Contratti, Squinzi: no margini con sindacati, capitolo chiuso

Milano, 6 ott. (askanews) - "Non abbiamo margini di manovra per poter proseguire un colloquio sui contratti nel modo tradizionale. Per noi è un capitolo chiuso". Con queste parole il presidente di Confindustria, Giorgio Squinzi, ha ufficializzato il fallimento del confronto con i sindacati sulle nuove regole della contrattazione.

Squinzi ha parlato al termine di un confronto a Milano in Assolombarda con i rappresentanti di una quarantina di categorie aderenti a Confindustria, con i quali ha fatto il punto della situazione.

Per quanto riguarda i contratti nazionali di categoria già scaduti o in scadenza entro giugno 2016, le relative associazioni industriali avranno l'autonomia per negoziare, ma in base a un decalogo che verrà definito e diffuso nei prossimi giorni. "Le singole categorie sono libere di portare avanti le contrattazioni, lo sono sempre state. Per chi ritiene di andare avanti l'autonomia c'è", ha affermato Squinzi.

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari