domenica 19 febbraio | 15:49
pubblicato il 29/mag/2014 19:01

Contrattazione: Di Maulo (Fismic), Confindustria si e' svegliata

(ASCA) - Torino, 29 mag 2014 - ''Anche la Confindustria a quattro anni di distanza dagli accordi Fiat, che hanno sancito una innovazione contrattuale che fa diventare il sistema di relazioni industriali un fattore di sviluppo e non di blocco, si e' svegliata''. Lo ha dichiarato Roberto Di Maulo, segretario generale Fismic dopo le dichiarazini del presidente di Confindustria Giorgio Squinzi sulla necessita' di andare avanti nel processo d decentramento della contrattazione collettiva. ''Le dichiarazioni di Squinzi - prosegue Di Maulo - segnano una svolta che in Fiat e' gia' stata operata con successo da alcuni anni e che si e' rivelata fondamentale per mantenere nel nostro Paese il settore automotive come settore portante dell'industria manifatturiera''. A conferma della validita' e della positivita' del contratto collettivo, il Segretario Generale spiega che ''oggi in busta paga, oltre agli 80 euro del decreto Renzi, i lavoratori troveranno anche la prima erogazione della detassazione al 10% del salario legato alla produttivita'.

Sommando le due misure, si tratta per i livelli medio-bassi di un'iniezione salariale di oltre 100 euro netti''. ''Si tratta - conclude Di Maulo - di un'entita' tale che nessuna contrattazione collettiva tradizionale avrebbe potuto garantire''.

com/eg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia