venerdì 20 gennaio | 15:19
pubblicato il 08/feb/2014 12:08

Conti pubblici: Visco, accelerazione su risanamento ha evitato il peggio

(ASCA) - Roma, 8 feb 2014 - ''Prima della crisi l'Italia ha rinviato la riduzione del disavanzo strutturale, non e' cresciuta abbastanza da indurre un rapido calo dell'incidenza del debito pubblico sul prodotto. L'accelerazione dell'aggiustamento e' giunta nel momento piu' difficile; ha avuto inevitabili effetti prociclici, ma ha risposto all'esigenza di evitare il peggio; non ha potuto evitare l'aumento del rapporto tra debito e prodotto in questi anni di crisi''. Cosi' il governatore della Banca d'Italia Ignazio Visco, nel corso del congresso Assiom-Forex che si svolge a Roma.

ram/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Poste
Poste, Caio: società privatizzata ma resta missione sociale
Ibm
Ibm archivia il 19esimo trimestre di fila con ricavi in calo
Alitalia
Alitalia, Messina: da tutti c'è volontà di risolvere situazione
Ue
Antonio Fazio: disoccupazione e povertà grandi mali d'Europa
Altre sezioni
Salute e Benessere
Asma e Bpco, 15% italiani soffre malattie respiratorie persistenti
Motori
Moto, Ducati e Diesel insieme per una Diavel post-apocalittica
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda, dopo Milano Brandamour apre uno show room anche a New York
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
A Unidata gara per frequenze reti radio a larga banda
Sistema Trasporti
Delrio: "Proporrò sconti sugli abbonamenti del trasporto locale"