lunedì 20 febbraio | 07:42
pubblicato il 09/nov/2013 17:16

Conti pubblici: Unimpresa, c'e' mina derivati da quasi 30 mld

(ASCA) - Roma, 9 nov - Una mina da quasi 30 miliardi di euro sui conti pubblici italiani. E' quanto emerge da un rapporto del centro studi di Unimpresa, dove si legge che si tratta della massa di derivati finanziari nei bilanci dello Stato che nell'ultimo anno si e' piu' che quadruplicata ed e' arrivata a quota 29,23 miliardi. Il rapporto segnala poi l'impennata (+9,8%) dei derivati nelle amministrazioni locali: nei 12 mesi sotto la lente, le consistenze dei bilanci di comuni, province e regioni sono passate infatti da 1,15 miliardi a 1,26 miliardi, con un aumento di 113 milioni. ''E' importante fare chiarezza sul reale stato di salute dei conti pubblici - chiede il presidente di Unimpresa, Paolo Longobardi -. Mentre e' in corso il dibattito sulla Legge di stabilita', auspichiamo maggiori sforzi per dare piu' risorse a imprese e lavoratori. Le misure inserite nel disegno di legge all'esame del Senato, peraltro non immune dal rischio stravolgimento, sono insufficienti e non consentono a chi fa impresa di guarda con fiducia al futuro''.

com-drc/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia