martedì 28 febbraio | 13:55
pubblicato il 03/lug/2013 14:39

Conti pubblici: Saccomanni, ci sono ampi margini per risparmi (1 upd)

(ASCA) - Roma, 3 lug - ''Esistono ampi margini per realizzare risparmi nella spesa pubblica''. E' quanto ha rilevato il ministro dell'economia Fabrizio Saccomanni precisando tuttavia che nel ''brevissimo termine'' i margini sono ridotti, ''molte voci di spesa sono rigide''. Per ridurre la spesa pubblica, realizzare efficienze ''occorre un'ampia riflessione anche a livello politico''.

Ridurre la spesa pubblica e' ''la priorita' del ministero'' ma occorre ''un significativo ripensamento del funzionamento dell'apparato pubblico'' e al riguardo serve una revisione della spesa che deve coinvolgere tutti i livelli della pubblica amministrazione. Ridurre la spesa pubblica e' essenziale per abbassare la pressione fiscale su imprese e cittadini per migliorare la competitivita' del paese.

Saccomanni ha anticipato che e' necessario una profonda verifica su ogni euro speso e sui risultati di ogni spesa. did/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Brexit
Brexit può costare cara all'Italia sul contibuto al bilancio Ue
Generali
Generali, Donnet: le prospettive sui conti vanno benissimo
Piaggio
Piaggio accelera: nel 2016 utile sale a 14 milioni (+18,3%)
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
SpaceX invierà due turisti spaziali attorno alla Luna a fine 2018
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech