martedì 06 dicembre | 15:39
pubblicato il 18/ago/2014 09:35

Conti pubblici, Rughetti: vendita patrimonio stato per riduzione debito

(ASCA) - Roma, 18 ago 2014 - ''Sul debito pubblico dobbiamo essere pronti a dare un segnale''. Lo afferma il sottosegretario alla Pubblica amministrazione Angelo Rughetti che dalle pagine del Messaggero propone di creare un fondo dove immettere il patrimonio mobiliare e immobiliare dello Stato per poi venderne il 49% a servizio della riduzione del debito pubblico.

''Credo che una delle priorita' che dovremmo porci da qui a fine anno - spiega Rughetti - sia un'operazione da collegare alla legge di Stabilita' che contenga un piano a 20 anni per la riduzione del debito, con la creazione di un fondo dove immettere il patrimonio pubblico, mobiliare e immobiliare e poi cedere il 49% delle quote del fondo stesso.

Questa misura, che potrebbe essere inserita ad esempio in un disegno di legge ad hoc, con la riduzione del fabbisogno pubblico e vanzo primario crescente, dovrebbe portarci sotto al 100% nel rapporto tra debito e pil''.

sen/

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Governo
Governo, Cgil: elezioni anticipate pericolosa fuga in avanti
Cnel
Referendum, Napoleone: popolo ha riconosciuto il ruolo del Cnel
Fs
Fs: venerdì treni regolari, revocato sciopero
Altre sezioni
Salute e Benessere
Airc finanzia ricerca per migliorare diagnosi noduli alla tiroide
Enogastronomia
Veronafiere, Wine2Wine: Germania mercato maturo e complesso
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
AsiaHaptics 2016, Università di Siena premiata per guanto robotico
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni