venerdì 24 febbraio | 20:40
pubblicato il 13/set/2013 13:44

Conti pubblici: Letta, resteremo sotto il 3%

Conti pubblici: Letta, resteremo sotto il 3%

(ASCA) - Milano, 13 set - ''Terremo i conti sotto il 3%''. Cosi' il presidente del Consiglio, Enrico Letta, ribadisce l'impegno del governo a mantenere il rapporto tra deficit e Pil al di sotto del 3%. Il premier, che questa mattina ha visitato i cantieri del sito espositivo Expo a Rho-Pero, si e' detto ottimista: ''Se siamo tutti all'altezza della sfida - ha osservato commentando l'allarme lanciato ieri dal commissario Olli Rehn - sono convinto che questo non accadra' e che non sforeremo il limite del 3%. Ci sono tutte le condizioni per farlo''. La prima e' la stabilita' politico-istituzionale. Perche' ''stabilita' - ha puntualizzato il premier - vuole dire fiducia sui mercati, tassi che scendono e spread che si abbassano''. Insomma, secondo Letta, un eventuale sforamento del rapporto deficit/Pil potrebbe verificarsi soltanto ''per colpa dell'instabilita' politica''. red/int

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
Alitalia
Alitalia, Ball: accordo con sindacati condizione imprescindibile
Banche
Rbs, in nove anni 60 mld di perdite e 45 mld di aiuti di Stato
Mediaset
Mediaset a Vivendi: esposto alla Procura fondato e documentato
Altre sezioni
Salute e Benessere
Fibrosi polmonare idiopatica, al Gemelli seminario internazionale
Motori
L'agricoltura del futuro: Case IH presenta il trattore autonomo
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Progetto Life-Nereide: asfalto silenzioso da materiale riciclato
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Esa, Vega: nel 2018 opportunità di volo per minisatelliti multipli
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech