domenica 22 gennaio | 19:59
pubblicato il 25/mar/2014 17:53

Conti pubblici: Draghi, risanare puntando meno su tasse e piu' su selezione spesa

Conti pubblici: Draghi, risanare puntando meno su tasse e piu' su selezione spesa

(ASCA) - Roma, 25 mar 2014 - La politica fiscale puo' ''sostenere la crescita economica'', in Europa, assicurando che il risanamento dei conti pubblici abbia ''una migliore composizione, meno focalizzata sull'aumento delle tasse e piu' sulla selezione della spesa''. Cosi' il presidente della Bce, Mario Draghi, in un intervento dal titolo ''Una strategia coerente per una crescita sostenuta'' tenuto a Parigi. Per Draghi, inoltre, ''la necessita' di un continuo aumento della produttivita''' del lavoro ''e' stata ampiamente riconosciuta in Europa''. E quindi il numero uno dell'Eurotower ricorda come molti degli obiettivi dell'Agenda di Lisbona lanciati nel 2000 per rendere l'Unione europea l'area ''piu' competitiva e dinamica del mondo'' entro il 2010, seppur non raggiunti restino validi e corretti. Dopo aver ripercorso gli anni della recente crisi dell'Eurozona, Draghi si sofferma sul tallone d'Achille di Eurolandia, la bassa produttivita' che, oltre a pesare sulla competitivita', non consente di accrescere il potenziale di crescita economica, ''che resta la sfida piu' grande''. ''Nell'Eurozona quando pensiamo a come riguadagnare competitivita' non dobbiamo solo pensare su come abbassare i salari in rapporto alla produttivita'. Questa puo' esser considerata una misura di breve termini in alcuni contesti legislativi. Ma e' un gioco a somma zero: alcuni paesi ne beneficiano a spese di altri. Per l'Eurozona la fonte principale di competitivita' deve essere rappresentata da guadagni di produttivita' determinati dagli investimenti e questo e' un gioco a somma positiva. Aumenta il benessere nell'intera Eurozona'', spiega Draghi. Poi, una sottolineatura per scoraggiare fughe in avanti in direzioni sbagliate, ''rispetto a un decennio fa, la differenza oggi e' che una debole produttivita' non puo' piu' essere nascosta aumentando il debito privato o quello del settore pubblico'', sottolinea il presidente della Bce. red/men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Altre sezioni
Salute e Benessere
Nuove postazioni di telemedicina italiana no profit in Africa
Motori
John Lennon, all'asta la sua Mercedes-Benz 230SL Roadster
Enogastronomia
Formaggi, yogurt, mozzarelle: ora obbligatorio indicare l'origine dellatte
Turismo
Via in Uruguay i 40 giorni del carnevale, il più lungo del mondo
Energia e Ambiente
Pericolo estinzione per il 60% di tutte le specie di primati
Moda
Moda Parigi, l'eleganza rilassata dell'uomo Louis Vuitton
Scienza e Innovazione
Spazio: da Cassini primo piano per Dafni, piccola luna di Saturno
TechnoFun
Cyber attacchi, dal 2001 in Italia hackerati 12mila siti web
Sistema Trasporti
Confermato avvio lavori di interconnessione tra Brebemi e A4