domenica 11 dicembre | 09:34
pubblicato il 21/mar/2011 16:30

Conti pubblici/ Draghi: No ad aumento tasse, si vessano onesti

Serve invece un controllo selettivo della spesa

Conti pubblici/ Draghi: No ad aumento tasse, si vessano onesti

Milano, 21 mar. (askanews) - Per far decollare l'economia italiana e ridurre al tempo stesso l'incidenza del debito pubblico sul Pil non bisogna aumentare le tasse ma mettere a punto un controllo selettivo della spesa pubblica. Lo ha affermato il Governatore della Banca d'Italia, Mario Draghi, nel corso del suo intervento all'Università Cattolica, nell'ambito dell'iniziativa 'Colloqui sull'Europa'. "Aumentare le aliquote fiscali è fuori discussione: comprometterebbe l'obiettivo della crescita, sottoporrebbe i contribuenti onesti a una insopportabile vessazione - ha detto Draghi - le aliquote andrebbero piuttosto diminuite, man mano che si recuperino evasione ed elusione". "Non resta che il controllo della spesa, ma un controllo selettivo, orientato innanzitutto dalla distinzione fra ciò che favorisce la crescita e ciò che la ostacola - ha proseguito - scelte politiche sagge non possono che poggiare su una valutazione capillare degli effetti anche macroeconomici di ogni voce di spesa".

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Francia
Francia, è penuria di tartufi e i prezzi volano alle stelle
Petrolio
Scatta la prima stretta globale all'offerta di petrolio da 15 anni
Brexit
Dijsselbloem dice che dalla Brexit non nascerà una nuova "City" Ue
Altre sezioni
Salute e Benessere
Orecchie a sventola, clip rivoluziona intervento chirurgico
Enogastronomia
Furono i sardi i primi a produrre vino nel Mediterraneo
Turismo
Confesercenti: alberghi prenotati al 75% per Ponte Immacolata
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
All'Isola della Sostenibilità il mondo dell'economia circolare
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Le tecnologie spaziali che aiutano la sostenibilità
Motori
Flash Mob ai Fori per Amatrice con la Ferrari del record in Cina