mercoledì 07 dicembre | 11:33
pubblicato il 27/giu/2013 10:42

Conti Pubblici: Confindustria, problema e' austerita' senza crescita

(ASCA) - Roma, 27 giu - Il rapporto debito/pil dell'Italia dal 120% del 2011 salira', al netto dei prestiti alla Grecia e ai contributi ai fondi salva stati europei, al 128,1% nel 2013 e al 128,5% nel 2014, un aumento che dimostra, secondo il rapporto di Confindustria, ''che la ricetta dell'austerita' senza crescita e' controproducente''.

Al lordo dei prestiti alla Grecia e dei contributi ai fondi salva stati europei, il rapporto debito/pil e' previsto al 131,7% quest'anno e al 132,4% il prossimo.

red/men

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Mps
Mps: domani Cda dopo incontro Bce. Sale ipotesi intervento Stato
Mps
Mps: Vigilanza Bce studia proroga fino a 31 gennaio
Banche
Banche, Dombrovskis: l'Italia è preparata se e quando servisse
Bce
Il direttorio Bce decide giovedì su proroga al piano di stimoli
Altre sezioni
Salute e Benessere
Robot indossabile ridà capacità di presa a persone quadriplegiche
Enogastronomia
Veronafiere,Danese:con Vinitaly salto qualità nei paesi asiatici
Turismo
Ponte Immacolata, per un italiano su due hotel è luogo dolce vita
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Per Herno nuovo flagship store a Seoul
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Natale 2016, focus risparmio energetico e trionfo regalo Hi-tech
Scienza e Innovazione
Robotica soft, macchine più versatili ispirate a piante e animali
Motori
Nuova Leon Cupra, più potenza e migliori prestazioni