mercoledì 22 febbraio | 09:50
pubblicato il 01/ott/2013 09:36

Conti pubblici: Cnel, consolidamento puo' favorire ripresa da 2014

(ASCA) - Roma, 1 ott - ''La caduta dei salari reali, la riduzione dell'occupazione e l'aumento della pressione fiscale sono i fattori che hanno guidato al ribasso l'andamento del potere d'acquisto delle famiglie, e provocato una drastica riduzione dei consumi. Il blocco della domanda interna, insieme alle difficolta' sull'export e alla caduta della produttivita', possono ancora condizionare il quadro macro-economico e, soprattutto, la possibilita' di inversione del ciclo''.

E' quanto emerge dal rapporto Cnel sul Mercato del Lavoro 2012-2013, dove si legge che ''l'Italia ha il vantaggio, rispetto ad altri paesi, di essere in una fase avanzata del processo di consolidamento fiscale. Questo potrebbe favorire una graduale ripresa dell'economia, e una stabilizzazione dei livelli occupazionali, a partire dal 2014''.

drc/sam/alf

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Taxi
Taxi, Padoan: liberalizzazione va fatta ma con transizione dolce
Moda
La moda porta a Milano 1,7 mld al mese, un terzo viene da estero
Alitalia
Alitalia, sindacati disertano tavolo Assaereo su contratto
Conti pubblici
Padoan: domani procedura Ue più vicina? Direi proprio di no
Altre sezioni
Salute e Benessere
Percorso rapido per emergenze al Fatebenefratelli Roma
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Peroni Senza Glutine sul podio del World Gluten Free Beer Award
Turismo
Lourdes, destinazione turistica a 360 gradi
Energia e Ambiente
Energia, nanosfere di silicio per finestre fotovoltaiche economiche
Moda
Il business della Moda porta a Milano 1,7 miliardi al mese
Scienza e Innovazione
Elicotteri italiani AW-139 in Pakistan, nuovo ordine per Leonardo
TechnoFun
Eutelsat a quota 1000 canali HD trasmessi su propria flotta
Sistema Trasporti
Al via a Verona Transpotec: espositori in crescita + 20%