sabato 03 dicembre | 23:29
pubblicato il 09/ott/2013 17:14

Conti pubblici: Assopetroli, stop ricorrere a bancomat accise

(ASCA) - Roma, 9 ott - ''E' tutta la mattina che si rincorrono voci di un aumento di accise sulla benzina di ben 6,5 centesimi al litro che con l'iva diventano 7,93. Ora basta, se questa e' la politica del Governo e' bene che si interrompa qui questo incubo''. Lo afferma in una nota Franco Ferrari Aggradi, presidente di Assopetroli-Assoenergia, spiegando che ''aumentare le accise portera' ad una ingente ed ulteriore perdita di gettito per l'erario che diverrebbe incontenibile; le nostre imprese con l'ulteriore conseguente crollo delle vendite chiuderanno battenti; le conseguenze saranno disastrose sia sul piano occupazionale sia per gli approvvigionamenti di carburante. Questo senza contare l'effetto domino sui consumi e piu' in generale sull'intero sistema Paese''. ''Se il Governo dovesse nuovamente ricorrere al bancomat accise decretandone l'aumento 'monster', nonostante le smentite del ministro Franceschini, per noi il Governo avra' dato una chiara dimostrazione di incomprensibile irresponsabilita' nei confronti delle imprese e dei cittadini, alla quale solo il Parlamento potra' porre rimedio'', conclude l'associazione.

com-drc/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Energia
Elettricità, Cgia: per piccole imprese la più cara in Eurozona
Altre sezioni
Salute e Benessere
Sifo: in Italia 4 milioni di depressi. Ma solo 1 su 3 si cura
Enogastronomia
Nasce il Movimento Turismo dell'Olio
Turismo
Turismo, Franceschini: il 2017 sarà l'Anno dei Borghi
Lifestyle
Yocci, il Re della Torta di Carote e... il modo di essere
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Ministeriale Esa, Battiston (Asi): l'Italia è molto soddisfatta
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari