lunedì 20 febbraio | 08:37
pubblicato il 09/ott/2013 17:14

Conti pubblici: Assopetroli, stop ricorrere a bancomat accise

(ASCA) - Roma, 9 ott - ''E' tutta la mattina che si rincorrono voci di un aumento di accise sulla benzina di ben 6,5 centesimi al litro che con l'iva diventano 7,93. Ora basta, se questa e' la politica del Governo e' bene che si interrompa qui questo incubo''. Lo afferma in una nota Franco Ferrari Aggradi, presidente di Assopetroli-Assoenergia, spiegando che ''aumentare le accise portera' ad una ingente ed ulteriore perdita di gettito per l'erario che diverrebbe incontenibile; le nostre imprese con l'ulteriore conseguente crollo delle vendite chiuderanno battenti; le conseguenze saranno disastrose sia sul piano occupazionale sia per gli approvvigionamenti di carburante. Questo senza contare l'effetto domino sui consumi e piu' in generale sull'intero sistema Paese''. ''Se il Governo dovesse nuovamente ricorrere al bancomat accise decretandone l'aumento 'monster', nonostante le smentite del ministro Franceschini, per noi il Governo avra' dato una chiara dimostrazione di incomprensibile irresponsabilita' nei confronti delle imprese e dei cittadini, alla quale solo il Parlamento potra' porre rimedio'', conclude l'associazione.

com-drc/cam

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia