venerdì 24 febbraio | 05:01
pubblicato il 14/mar/2014 12:54

Conti pubblici: Adusbef, debito per ciascun cittadino 35.058 euro

Conti pubblici: Adusbef, debito per ciascun cittadino 35.058 euro

(ASCA) - Roma, 14 mar 2014 - E' di 35.058 euro il debito a carico di ciscaun cittadino italiano. Lo sottolinea un comunicato di Federconsumatori e l'Adusbef, di Elio Lannutti, mentre le due associaizoni auspicano inoltre un' inversione di tendenza da parte del governo Renzi. ''L'ultimo governo Berlusconi, durato in carica 42 mesi dal maggio 2008 all'ottobre 2011, ha generato - spiega Lannutti - un aumento del debito di 261,665 miliardi (da 1.654,737 a 1916,402 miliardi), pari a 6,230 miliardi aumento medio mensile.

L'incremento del debito per oltre 261 miliardi di euro generato dal governo Berlusconi ha prodotto per i cittadini italiani un aumento del carico pro capite pari a + 4.390 euro.

Con Berlusconi, il debito pro capite a fine mandato era pari a 32.154 euro''.

Poi, con il governo Monti, in carica da meta' novembre 2011 che conclude il suo mandato a fine aprile 2013, si e' generato ''un aumento di 128,904 miliardi in 17 mesi, da fine novembre 2011 ( 1.912,389 miliardi) ad aprile (2.041,293 pari a circa 7,5 miliardi di aumento medio mensile: il peggior risultato - continua Lannutti - rispetto a tutti i governi che l'hanno preceduto dal 1996. Il calcolo preciso imputabile a Mario Monti e' di difficile esecuzione perche' non si ha il valore del debito a meta' novembre 2011.

L'incremento del debito per 128,904 miliardi di euro generato dal governo Monti ha prodotto per i cittadini italiani (59,6 milioni) un aumento del carico pro capite pari a +2.163 euro.

Il debito a carico di ciascun cittadino italiano e' di conseguenza pari a 34.250 euro. Ma non e' ancora finita.

Il governo Letta, partito a fine aprile 2013 con un debito di 2.041,293 miliardi di euro, vede salire, a fine gennaio 2014, l'importo a 2.089,462, con un aumento in 9 mesi di oltre 48 miliardi, e un maggior carico pro capite per i cittadini di 808 euro. Pertanto il debito a carico di ciascun cittadino italiano a fine ottobre e' pari a 35.058 euro.

Adusbef e Federconsumatori, tra i tanti ''miracoli' promessi dal presidente Renzi, auspicano che il suo Governo possa invertire la tendenza, iniziando a chiedere conto sulle famose riserve auree Bankitalia, che potrebbe portare ad una riduzione del debito pubblico, un fardello che grava come macigno sul futuro precario ed incerto dei giovani''.

com-ram

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Unicredit
Unicredit: sottoscritto il 99,8% dell'aumento da 13 miliardi
P.A.
P.A., Madia: pronti a riavviare percorso per rinnovo contratto
Mps
Mps, Ft: Bruxelles e Bce divise sul salvataggio
P.A.
P.A., Madia: ok a ultimi cinque decreti, completata la riforma
Altre sezioni
Salute e Benessere
Tribunale malato: per 1 medico su 3 troppo poco tempo per paziente
Motori
Man lancia due iniziative per salute e sicurezza degli autisti
Enogastronomia
Ricerca Gfk: l'identikit dei nuovi consumatori al supermercato
Turismo
Boom degli affitti brevi in ambito turistico e non solo (+30%)
Energia e Ambiente
Scoperta una nuova specie di mammifero: lo scoiattolo meridionale
Moda
A Londra apre una mostra su Lady Diana, icona della moda
Scienza e Innovazione
I 7 gemelli della Terra: il parere dell'astronauta Maurizio Cheli
TechnoFun
Internet of Things: dopo la "nuvola" si studia la "nebbia"
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech