martedì 06 dicembre | 02:27
pubblicato il 05/nov/2013 17:26

Consumi: Ing Direct, risale indice benessere finanziario famiglie

(ASCA) - Roma, 5 nov - Il comfort finanziario percepito dalle famiglie italiane mostra in autunno un segnale di ripresa, dopo il minimo storico toccato la scorsa primavera. L'ultima rilevazione dell'Indice di Benessere Finanziario (IBF) ING DIRECT arriva infatti a 41,2 punti, in leggera risalita rispetto ai 40,8 punti dello scorso trimestre. L'Indice di Benessere Finanziario (IBF) ING DIRECT - si legge in una nota -, e' l'indicatore sintetico che misura il benessere (o comfort) percepito in relazione alle sei dimensioni della finanza personale (risparmio, reddito, bollette e spese, investimenti, debito a lungo termine e a breve termine). La dimensione piu' positiva e' quella relativa agli investimenti che mostra un miglioramento, risalendo da 54,2 punti a 55,3, un dato coerente con la relativa stabilita' dei mercati finanziari della scorsa estate. Si conferma ai minimi storici invece la dimensione del risparmio, a quota 37,8 punti, sostanzialmente stabile rispetto alla scorsa primavera. La preoccupazione sul fronte dei risparmi si lega alle dimensioni del livello di reddito e del pagamento delle bollette, sostanzialmente ferme ai minimi registrati negli oltre due anni di rilevazione dell'IBF (rispettivamente a quota 42 e 43,5). In diminuzione, invece, la soddisfazione sull'indebitamento a lungo termine, corrispondente ai mutui, che perde 2,5 punti passando da un IBF di 39,3 della scorsa primavera agli attuali 36,8 e raggiunge il minimo storico nei due anni di rilevazione dell'Indice. Questo dato trova riscontro anche nell'ultima Indagine Internazionale ING su Mutui e Case, condotta a livello europeo su oltre 10.000 risparmiatori, secondo la quale il 46% degli italiani trova difficile pagare la rata mensile di mutuo o affitto, seconda percentuale piu' alta d'Europa dopo la Spagna. Inoltre l'indagine vede un aumento degli italiani che si aspettano un calo dei prezzi delle abitazioni nel prossimo futuro (il 37,8% se lo aspetta, rispetto al 27% media europea e al 30% dello scorso anno). '' '' ''L'attuale livello dell'IBF - commenta Paolo Pizzoli, Senior Economist ING - corrisponde a una moderata insoddisfazione degli italiani verso la propria situazione finanziaria ed e' coerente all'attuale contesto economico, caratterizzato da difficolta' sul fronte del mercato del lavoro, alto tasso di disoccupazione in primis, e da un'economia che sta iniziando solo ora a prospettare qualche segno di lieve miglioramento''. red/glr

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Borsa
Vittoria No non spaventa la Borsa (-0,21%) ma banche vanno giù
Ferrero
Ferrero si 'mangia' i biscotti belgi Delacre
Titoli di Stato
Il rendimento del Btp 10 anni torna sopra il 2%
Cambi
Cambi, euro in calo sul dollaro ai minimi da 21 mesi
Altre sezioni
Salute e Benessere
Diabete, arriva in Italia penna con concentrazione doppia insulina

Roma, 5 dic. (askanews) - Un'iniezione "morbida", più facile, e una penna con il doppio delle unità di insulina disponibili per ridurre il numero di device da gestire: un...

Enogastronomia
Festa a Roma con Heinz Beck per i 30 anni del Gambero Rosso
Turismo
Eden Travel Group, il SalvaVacanza spinge l'advance booking
Lifestyle
Giochi, Agimeg: nel 2016 raccolta supera i 94 miliardi (+7,3%)
Moda
Gli angeli sexy di Victoria's Secret sfilano a Parigi
Sostenibilità
Smart City, modello Milano grazie a ruolo utilities
Efficienza energetica
Pesticidi: una minaccia per le api, colpito anche l'olfatto
Scienza e Innovazione
Spazio, nuovo successo per il razzo italiano Vega
Motori
Audi A3 compie 20 anni, 3 generazioni e 4 milioni di esemplari