martedì 28 febbraio | 14:26
pubblicato il 15/gen/2013 16:42

Consumi: Findomestic, in Piemonte reddito disponibile -2,5%

(ASCA) - Torino, 15 gen - Il reddito disponibile dei piemontesi e' diminuito nel 2012 del 2,5%, leggermente di piu' della media nazionale (2,3%) attestandosi a 20.082 euro procapite contro i 17.655 della media nazionale. In questo quadro la spesa per i beni durevoli e' stata di 2.318 euro a famiglia con un calo del 13,8%. Complice sotrattutto la frenata nell'acquisto di auto nuove (-23,7%) che pesa notevolmente nel conto economico domestico. Pesante il calo di tutti gli altri comparti tranne quello dell'information technology, vale a dire telefonini e tablet, che gratificanti per il loro contenuto di innovazione, sostituendo in parte cio' che era fino a qualche anno fa l'automobile, restano tuttavia confinati in una spesa di poche centinaia di euro.

E' quanto si rileva dal rapporto sui consumi realizzato da Prometeia per Findomestic, societa' di credito al consumo del gruppo Pnb-Paribas, presentato oggi a Torino. A detenere il reddito disponibile piu' elevato e' Biella (21.997 euro per abitante), sesta nella graduatoria delle province italiane. Seguono, tra le province piemontesi, Vercelli, con 20.784 euro per abitante, Torino e Cuneo (20.597 e 20.208 euro per abitante, rispettivamente), mentre, ad eccezione di Verbania (16.835 euro per abitante), le altre province mostrano un valore dell'indicatore compreso fra i 18 e i 20 mila euro per abitante. Quanto ai consumi di beni durevoli le famiglie piemontesi hanno registrato, rispetto al 2011, un calo in linea con la media del Nord-Ovest e poco piu' contenuto del 14,1% medio nazionale. Oltre al brusco calo di auto nuove, con una punta ad Asti di ben il 26,3% in meno, ha inciso anche il comparto di quelle usate, che dopo i mobili esercita la piu' elevata incidenza sulla spesa complessiva, e si e' ridotto dell'11,2% (-13,2% in Italia). Piu' ampia della media nazionale e' stata la flessione della spesa per i motoveicoli (-26,3% rispetto al -21,5% nazionale con record negativo a Biella pari a -32,2%), ma si tratta di una voce che esercita un peso contenuto sulla bilancio domestico. Altro comparto non eccessivamente rilevante, ma interessato da un calo significativo, e' quello dell'elettronica di consumo (-16% con un -24% ad Asti ), mentre negli altri settori dei beni per la casa, elettrodomestici (-6,4%), mobili (-7,7%) e information technology (+2,6%) si sono registrate dinamiche migliori della media nazionale. Tra le province la riduzione della spesa media per beni durevoli nel 2012 e' stata particolarmente marcata ad Asti (-16,2) e Cuneo (-15%), ma anche Vercelli e Alessandria (-14,2% e -14%, rispettivamente) La contrazione delle spese si riflette inevitabilemnte sul credito al consumo che ha subito un calo dell11,2% su base nazionale.

Tuttavia spiegano i responsabili della Findomestic, dopo la crisi del 2009 che ha visto un crollo dell'erogato del 30%, i tre anni successivi si sono conclusi positivamente con il mantenimento del rischio di insolvenze sotto controllo anche se in leggera crescita nell'ultimo anno. Un bilancio reso possibile grazie a una poltica di credito 'responsabile' vale a dire piu' diffuso, ma meno pesante, con finanziamenti medi meno consistenti. Nel 2012 l'indebitamento delle famiglie, comprensivo dei mutui per la casa, e' stato pari a 18.710 euro. Il Piemonte si colloca leggermente al di sotto della media con 17.632 euro di esposizione media.

eg/mau

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Brexit
Brexit può costare cara all'Italia sul contibuto al bilancio Ue
Ue
Regioni: Lombardia la più competitiva in Italia, 143esima in Ue
Inflazione
L'inflazione accelera, a febbraio all'1,5% ai massimi da 4 anni
Generali
Generali, Donnet: le prospettive sui conti vanno benissimo
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ricerca, nanocubi per la diagnosi precoce di Alzheimer e Parkinson
Motori
La Turbo S E-Hybrid diventa modello più potente Porsche Panamera
Enogastronomia
Premio Ercole Olivario, in gara 174 etichette da 17 Regioni
Turismo
Favara: apre l'Alba Palace: quattro stelle di cultura e tradizione
Energia e Ambiente
E.ON:Per 6 italiani su 10 ideale per la casa è l'energia solare
Moda
Nuova linea ready-to-wear de La Perla: sensuali giacche corsetto
Scienza e Innovazione
Spazio, ExoMars: Tgo si prepara a nuovi test degli strumenti
TechnoFun
Google crea strumento intelligenza artificiale anti-trolls
Sistema Trasporti
Da UNRAE protocollo costruttori-scuole per formare autisti hi-tech