lunedì 20 febbraio | 10:15
pubblicato il 27/nov/2013 11:59

Consumi: Confcommercio, in 2013 fermi a 2,4%. Sara' Natale di austerita'

(ASCA) - Roma, 27 nov - Consumi ''drammaticamente fermi'', clima di fiducia ''incerto'', redditi pro-capite reali ai livelli del 1986, pressione fiscale inchiodata al 44% fino al 2016. E' il quadro che emerge da un'analisi Confcommercio sul peso delle tasse sui consumi, l'ammontare delle tredicesime e la propensione alla spesa per il Natale.

Il Centro studi dell'associazione conferma una riduzione dei consumi per l'anno 2013 pari al 2,4%, un fenomeno ''molto grave'', che segue la caduta eccezionale del 4,2% del 2012.

Tutto cio' ''prefigura, e non poteva essere altrimenti, l'ennesimo Natale di austerita'''.

red-drc/gbt

TAG CORRELATI
Gli articoli più letti
Kraft-Unilever
Kraft Heinz rinuncia a offerta acquisto Unilever
Altre sezioni
Salute e Benessere
Ordini Medici: pubblicità sanitaria selvaggia è allarme sociale
Motori
BMW presenta la nuova Serie 5 berlina
Enogastronomia
"Benvenuto Brunello" Guida Rossa Michelin firma piastrella 2016
Turismo
Turismo, Alpitour amplia la rete su Andalusia e Costa del Sol
Energia e Ambiente
Premio ai Vigili del fuoco per i voli su Amatrice e Rigopiano
Moda
Moda New York, la donna bon ton secondo Carolina Herrera
Scienza e Innovazione
SpaceX, rinviato lancio del Falcon-9 dalla piattaforma Nasa 39-A
TechnoFun
Amazon, a tempo di record i lavori per nuovo centro vicino Roma
Sistema Trasporti
Ibar, Usa e Cina ancora al top per i voli dall'Italia